Violenta una 17enne, ma anche un’altra ragazza accusa il “profugo” del Mali

Yaya Krubally, il profugo 22enne arrestato con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una diciassettenne padovana resta in carcere. L’immigrato, originario del Mali e sbarcato a Lampedusa a maggio, è stato interrogato dal giudice che ha convalidato l’arresto disponendo che resti in cella. Krubally si è avvalso della facoltà di non rispondere e dunque non ha voluto rispondere alle domande del magistrato.

Ma ora salta fuori un secondo episodio. Come scrive il gazzettino, questa mattina, dopo aver visto la foto dell’arrestato sui giornali, una ragazza maggiorenne si è presentata ai carabinieri di Vicenza denunciando di aver riconosciuto in Krubally lo straniero che l’aveva aggredita un mese fa.



   

 

 

1 Commento per “Violenta una 17enne, ma anche un’altra ragazza accusa il “profugo” del Mali”

  1. E i colpevoli di quello che sta succedendo tacciono, non hanno il coraggio di dire nulla, non hanno il coraggio di esporsi, sono senza vergogna hanno le facce come il bronzo, dai su diteci qualche cosa perché questi clandestini commettono reati puntualmente tutti i santi giorni? ma se fosse un parente dei colpevoli cosa diranno? VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -