Funerali Casamonica, Gabrielli: clamore mediatico, a Roma nessuna criticità

“E’ accaduta una cosa grave. Stigmatizzabile. Non doveva accadere. E invece è accaduta”. Così il prefetto di Roma, Franco Gabrielli in un’intervista a Famiglia Cristiana sui funerali del boss dei Casamonica di ieri. Sulla città Gabrielli però aggiunge che “non si può parlare di criticità del luogo”.

gabrielli

“Tre le cause, a mio avviso – dice Gabrielli nell’intervista a Famiglia Cristiana, in cui commenta quanto accaduto durante i funerali di Casamonica – “Il funerale è stato celebrato in un quartiere diverso da quello di appartenza del boss. Il periodo ferragostano ha generato un allentamento delle difese immunitarie anche in campo sociale. Infine, ed è una nostra mancanza, l’apparato di sicurezza non ha saputo cogliere i giusti segnali di quel che sarebbe successo”.

“Solo il questore – continua il prefetto di Roma – poteva dare prescrizioni sulla cerimonia, qualora ci fossero stati i presupposti di legge. Ma nè sul tavolo del questore nè sul mio è arrivata nessuna segnalazione in tempo utile. E qui sta il problema. In una società perennemente connessa non c’è stata la necessaria tempestività di informazione”.Sull’elicottero Gabrielli afferma che si è trattato di “un velivolo ultraleggero. Sorvolava una zona della città non soggetta a restrizioni. Comunque sono in corso accertamenti per verificare la correttezza del sorvolo”.

C’è stata più amplificazione mediatica che partecipazione di popolo – conclude – Non si può parlare di criticità del luogo. Sicilia, Calabria e Campania, terre che conosco e amo, hanno un’altra storia in quanto a radicamento del sistema mafioso. Storia dalla quale per altro si stanno affrancando con intelligenza e vigore, sviluppando gli opportuni anticorpi sociali, di legalità e anche religiosi”.



   

 

 

3 Commenti per “Funerali Casamonica, Gabrielli: clamore mediatico, a Roma nessuna criticità”

  1. Si ci avrei messo la mano sul fuoco, e ti pareva che non arrivasse Valdoni e Barnard i due grandi chirurghi, che hanno fatto subito la diagnosi, come al solito in parole povere, questo grande professore ha fatto subito la diagnosi, che c’è stata più un amplificazione mediatica che partecipazione del Popolo, quindi per loro non è successo nulla, fonti sindacali confermano l’impiego di personale della polizia Municipale durante i funerali di Vittorio Casamonica se quello detto fosse vero, chi dovrebbero dimettere? per questi PDioti compreso i professori non succede mai nulla e tutto a tarallucci e vino ed un altro sbianco x L’Italia e gli Italiani veri non gli Italiani B…….i, c’è gente senza dignità e senza vergogna ahimè il Dio Denaro che ca22o fà? in pratica fa vedere lucciole x lanterne.

  2. L’UNICO VERO,ENORME PROBLEMA DI ROMA,E’ UN SINDACO COME MARINO,E UN PREFETTO COME GABRIELLI!GENTE CHE NON SI ASSUME LE RESPONSABILITA’!

  3. Qui non si tratta di Clamore mediatico, quello che e successo e che ha fatto il giro del mondo e allucinante, e se avrete un po di vergogna vi dovreste dimettere da Alfano, Gabrielli, Marino, e chi ha firmato l’ordine di scarcerazione, Roma l’avete fatta diventare una pattumiera a cielo aperto, purtroppo state facendo il bello e cattivo tempo fate quello che volete anche se non ci capite un tubo perché nessuno vi ha votato, e ne state approfittando non c’è più un governo qui fra non molto anche con i Clandestini sarà peggio del Far West, per chi è responsabile di quello che è successo a Roma DIMISSIONI IMMEDIATE altro che fate finta di non sapere e mettere come al solito tutto a tacere x le alte cariche e chi pagherà sarà il pilota dell’elicottero VERGOGNATEVI ci state sputtanando in tutto il Mondo, noi non siamo come voi.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -