Nigeria: 150 persone uccise dagli islamisti Boko Haram

Boko-Haram

 

Almeno 150 persone sono state uccise o sono morte annegate in un fiume a nordest della Nigeria mentre tentavano di fuggire alle violenze degli estremisti islamici di Boko Haram. Il massacro è avvenuto il 13 agosto, ma la notizia è stata diffusa solo oggi dopo il racconto dei testimoni.

I terroristi hanno assalito il villaggio costringendo gli abitanti a fuggire. A quel punto hanno aperto il fuoco: molte persone sono cadute nel fiume nel tentativo di fuggire ai colpi e sono morti annegate. ANSA

L’Onu finora ha fatto poco o nulla di concreto. Si è  limitata a concedere borse di studio a 500 vittime di violenze da parte dei miliziani islamici di Boko Haram nel nord-est della Nigeria. La formazione si svolge a Jos, nello Stato di Plateau e si tratta di una prima fase di intervento che dovrebbe migliorare la situazioni dei profughi in fuga. Tra le attivita’ quelle di parrucchiere, sartoria, maglieria, catering e decorazione. NOn si capisce in che modo la situazione potrà migliorare formando dei parrucchieri o decoratori, dal momento che non risulta che Boko Haram rispetti le acconciature o i disegnini artistici.

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -