Bergamo: furibonda rissa a bottigliate fra 40 ghanesi, grave uno dei feriti

Sembra essere una faida interetnica della comunità ghanese il motivo della rissa scatenata nella tarda serata di mercoledì 19 agosto. La maxi rissa che è andata in scena tra il piazzale delle autolinee e piazzale alpini. Protagonista dell’episodio è un gruppo di circa 40 immigrati ghanesi. Gli uomini armati di bottiglie si sono rincorsi e se le sono date di santa ragione.

Come riporta bergamonews immediato l’allarme che ha portato nell’area della stazione delle autolinee in pochi minuti le ambulanze del 118, alcune pattuglie dei carabinieri, gli agenti della polizia locale e di “Sorveglianza Italiana”.

Sarebbero tre i feriti, di cui uno in modo più grave perché colpito alla testa con un coccio di bottiglia alla nuca, che sono stati trasportati in ospedale al Papa Giovanni di Bergamo. Altri due, invece, sarebbero stati fermati dai carabinieri e portati in caserma. I militari dell’Arma stanno anche rivedendo i video delle riprese effettuate dalle telecamere posizionate nell’area che potrebbero aiutare ad identificare i responsabili che hanno dato il via alla maxi rissa.

“Dopo il grave episodio alla stazione di ieri sera, che ha coinvolto in una rissa con feriti più di 40 extracomunitari, l’Assessore Gandi prenderà finalmente in seria considerazione gli allarmi che la Lega Nord aveva lanciato da tempo, tramite interrogazioni, sopralluoghi, fotografie e con testimonianze dirette dei commercianti? – dichiara Alberto Ribolla – capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale. L’assessore Gandi la smetterà di minimizzare e sbeffeggiare? La situazione di degrado in città, dovuta certamente anche alla presenza sempre più numerosa di extracomunitari, clandestini e finti profughi, sta peggiorando di giorno in giorno senza che nessuno faccia niente per affrontare il problema! Il presidio alla stazione, porta di accesso alla città, continua a non essere garantito con continuità, quando al contrario dovrebbe essere esteso H24, con la collaborazione in primis delle altre forze dell’ordine.



   

 

 

2 Commenti per “Bergamo: furibonda rissa a bottigliate fra 40 ghanesi, grave uno dei feriti”

  1. TUTTI STINCHI DI SANTO FINO ALLA RISSA.- DA COME SI SOMPORTANO; NON SONO PROFUGHI , MA CLANDESTINI FUGGITI DAL LORO PAESE.!
    E SI VORREBBE DARE LA CITTADINANZA ANCHE A LORO.??? ????????

  2. Si Signor Ribolla, cosa vuole che le dica, forse Lei non ha capito che i Politici Italiani Renzie, e Alfanno compreso tutti i PDioti e i vari monsignori, che fino quanto non ci scappino morti,ma non uno o due perché già successo a Foligno o Perugia, Milano, Preti, Monache,Frati brutalmente assassinati da questi Clandestini Mussulmani, questi Politici incapaci tacciono, parleranno solo se si sentono minacciati loro e le loro famiglie, x il resto non glie ne fotte nulla chi sa se ci sarà di mezzo qualche Dio denaro, pensare male è peccato ma più delle volte ci si azzecca.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -