Filorussi di Lugansk sicuri: Kiev prepara un’escalation militare nel Donbass

 

L’Ucraina sta preparando l’escalation dell’operazione speciale nel Donbass: prevede di terminare questa fase entro ottobre, ha riferito a RIA Novosti il vice comandante della Milizia Popolare della Repubblica Popolare di Lugansk Igor Yaschenko.

“Kiev prepara una fase violenta (dell’operazione speciale), ha in programma di concluderla entro ottobre, dal momento che i soldati ucraini non hanno imparato a combattere nei terreni autunnali,” — ha sottolineato Yaschenko.

Secondo lui, le forze di sicurezza ucraine sono pronte a scagliare le unità addestrate durante la tregua di Minsk, che sono in grado di creare problemi ai combattenti della milizia.

“Anche se l’esercito ucraino subirà una sconfitta schiacciante, verrà condotta una sferzante propaganda sul successo dell’offensiva. Il tema della guerra viene riprodotto attivamente. Non a caso Poroshenko conduce coscientemente consigli militari e parla della mancata realizzazione degli accordi di Minsk “, — ha concluso Yaschenko.

Le autorità ucraine hanno iniziato nell’aprile dello scorso anno l’operazione militare nel Donbass contro gli oppositori della regione del colpo di stato di Maidan. Il 12 febbraio nei negoziati è stato raggiunto un accordo sul cessate il fuoco, sul ritiro delle armi pesanti, sull’introduzione di modifiche alla Costituzione dell’Ucraina riguardanti il decentramento del potere, così come il consolidamento dello statuto speciale a “singole zone delle regioni di Donetsk e Lugansk.”

it.sputniknews.com



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -