Calais: rafforzata la sicurezza, calano le incursioni dei clandestini

Migliora la sicurezza a Calais, sul lato francese della Manica, dove e’ nettamente diminuito il numero di incursioni da parte degli immigrati irregolari che stazionano negli accampamenti cittadini e che cercano di oltrepassare le barriere per salire su un treno e raggiungere la Gran Bretagna.

La societa’ che gestisce l’Eurotunnel ha fatto sapere che, dopo l’introduzione delle nuove misure di sicurezza, il numero di persone che ogni notte cercano di sfondare le recinzioni dell’alta velocita’ e’ passato da 2mila a circa 150.

“Queste nuove misure hanno fatto la differenza”, ha fatto sapere la societa’, dopo che per diversi giorni i servizi dell’Eurotunnel sono stati condizionati pesantemente dalle incursioni e dai tafferugli con le forze dell’ordine. Il Regno Unito ha investito 7 milioni di sterline (piu’ di 9 milioni di euro) per il rafforzamento della sicurezza attorno al terminal. Oltre alle barriere, sono state installate telecamere a raggi infrarossi e sono stati predisposti anche enormi fari per illuminare, di notte, tutta l’area. Rafforzato anche il contingente del personale di frontiera.

Al momento a Calais dormono in campi di fortuna oltre 5mila migranti.
Amnesty International nei giorni scorsi ha descritto la situazione a Calais come “disperata”. In particolare, nei campi gestiti da diverse organizzazioni non governative le condizioni igieniche sono sempre piu’ difficili. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Calais: rafforzata la sicurezza, calano le incursioni dei clandestini”

  1. ORSINGHER30@nessuno20

    EGREGIO MINISTRO INTERNI , ANZICHè , ADARE A PRELEVARE ALLE COSTE LIBICHE -sI DOVREBBE CHIEDERE L’INVIO LA POLIZIA DI CALAIS. O DEL BRENNERO. – IMPEDIRE AI CLANDESTINI. ENTRARE IN ITALIA.!!! . .. PER ALTRI ;, LA POLIZIA “DOGANALE” DELLA AUSTRALIA E..’ALASKA..!!!-
    NON RITENGO CHE I “NOSTRI” NON SIANO BRAVI QUANTO LORO. ; A ME APPARE UNA MORALE “CONTRO”. DA MOTIVI OSCURI A ME INCOMPRENSIBILI.
    LEPRETESE ED I FATTI CRIMINALI , NON SONO DEI “FUGGIASCHI” MA SOLO “INDIVIDUI” CHE SCAPPANO PER AVER FATTO A CASA LORO QUANTO VIENE FATTO A CASA NOSTRA.! SENTIRE SEMPRE DIRE PER SCOPI UMANITARI . A ME APPARE UNA COLLUSIONE OSCURA.!.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -