Rubano camper e targhe, arrestati pregiudicati stranieri

La Polizia Stradale di Trieste ha arrestato due stranieri pregiudicati, uno di origine tunisina e l’altro romena, per il reato di ricettazione. Sono stati fermati lungo il raccordo autostradale 13 dove gli agenti avevano notato delle persone aggirarsi intorno ad alcuni camper parcheggiati nell’area di servizio Duino Sud sullo stesso raccordo. I due non hanno saputo giustificare ai poliziotti la propria presenza e solo in un secondo momento hanno ammesso di essere alla guida di due mezzi posteggiati nei pressi.

Da un controllo delle targhe dei camper e’ emerso che queste appartenevano ad altri veicoli e che erano state rubate tra il 10 e l’ 11 agosto scorso a Torino. Ulteriori accertamenti hanno fatto emergere che pure i due camper, di un valore commerciale di circa 200.000 euro, erano stati fatti sparire nella notte presso una ditta di San Gimignano (Siena) che ne stava curando gli allestimenti interni.

Per i due stranieri e’ scattato il fermo di polizia giudiziaria e il trasferimento presso la casa circondariale di Trieste a disposizione dell autorita’ giudiziaria, mentre i camper sono stati sequestrati. (AGI)



   

 

 

1 Commento per “Rubano camper e targhe, arrestati pregiudicati stranieri”

  1. ORSINGHER30@nessuno20

    L’ITALI è PROPRIO DEL BENGODI = “PREGIUDICATI” SUL TERRITORIO NAZIONALE – COME SONO ENTRATI.? DA QUANTO TEMPO.? SICURAMENTE DA CLANDESTINI OD HANNO IL PERMESSO.?-.ED IL NOSTRO ANGELINO LI Và A PRENDERE – ALLA RINFUSA – ALLE COSTE LIBICHE. !!!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -