Merkel: nessuna certezza di successo per il salvataggio della Grecia

angela-merkel

 

Per la cancelliera tedesca Angela Merkel “non c’è alcuna certezza che l’ultimo piano di salvataggio per la Grecia riuscirà”, anche se resta fiduciosa che il Paese può superare la crisi economica se aderisce agli accordi con i suoi creditori. Parlando all’emittente televisiva tedesca ZDF, Merkel ha anche detto che la Grecia non può aspettarsi un taglio del debito.

I Greci soffrono e Berlino ci guadagna: 100 miliardi di euro in 5 anni

Grecia: sciacalli tedeschi acquistano 14 aeroporti, quelli che rendono

I parlamentari tedeschi voteranno mercoledì mattina, durante una sessione speciale, sul nuovo programma di salvataggio per la Grecia. In una lettera, il presidente del Bundestag, Norbert Lammert, ha chiesto ai parlamentari di interrompere le vacanze estive e di ritornare a Berlino per il voto.

La coalizione della Merkel dovrebbe riuscire a conquistare sufficiente sostegno in Parlamento per dare luce verde al terzo piano di salvataggio della Grecia, malgrado le decine di oppositori che si trovano nelle stesse fila della Cdu. Infatti in un simile voto, a luglio, 60 membri del partito di Merkel su 311 votarono contro ulteriori negoziati per il salvataggio della Grecia dal default. I 19 ministri delle Finanze dell’Eurozona hanno concesso venerdì la loro approvazione alla concessione ad Atene dei primi 26 miliardi di euro che dovranno aiutare la Grecia a rimettere in carreggiata l’economia nazionale. (ANSA-AP).



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -