Libano: arrestato lo sceicco estremista Ahmad al Assir

 

È finita la fuga dello sceicco sunnita estremista Ahmad al Assir. È stato arrestato dagli agenti dei servizi libanesi all’aeroporto di Beirut. Con la barba rasata e un passaporto falso tentava di abbandonare il paese alla volta dell’Egitto. Su di lui pende una richiesta di condanna a morte della magistratura libanese.

Ahmad al-Assir, 47 anni, era ricercato dal giugno 2013 in seguito agli scontri nella città portuale libanese di Sidone, a circa 40 chilometri a sud della capitale Beirut. Nel sobborgo Abra c’era stata una battaglia tra i suoi seguaci e l’esercito libanese in cui persero la vita 18 soldati.

Nemico di Bashar al Assad, l’imam radicale Ahmad al-Assir aveva mandato i suoi seguaci a combattere a fianco dei ribelli siriani filo-USA contro i miliziani Hezbollah, il gruppo sciita libanese alleato  di Assad in Siria

Ahmad-al-Assir



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -