Martina Levato, puniti il bambino e i nonni

martina levato

 

Martina Levato, la ragazza condannata per le aggressioni con l’acido, e il suo bambino, nato la notte scorsa, non potranno stare insieme fino a una decisione del Tribunale dei minori, che avverrà in tempi brevi nell’ambito di un procedimento per l’adottabilità.

Sono “sconvolti” i genitori di Martina Levato perchè dopo il parto, avvenuto con taglio cesareo, il nipote è stato allontanato immediatamente dalla mamma. “Quando Martina si è svegliata dall’anestesia – ha riferito il legale della famiglia Laura Cossar – il bambino era già stato portato nella nursery e nelle ore successive non ha potuto vederlo né tantomeno allattarlo“.

La decisione è stata presa con un provvedimento d’urgenza firmato dal pm di turno Annamaria Fiorillo.”Quando i medici hanno deciso di fare il taglio cesareo – ha detto l’avvocato – anche la mamma della ragazza, che aveva il permesso di assistere al parto, è stata allontanata e ha potuto vedere il nipote solo per qualche frazione di secondo. La signora è molto amareggiata anche perchè è stata trattata con durezza sia da parte del personale della Mangiagalli che dagli agenti che sorvegliavano la ragazza”.



   

 

 

1 Commento per “Martina Levato, puniti il bambino e i nonni”

  1. ORSINGHER30@nessuno20

    Bisognerebbe sapere tutta la storia. Il Prefetto ha agito nell’interesse del nascituro- . -

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -