Martina Levato, puniti il bambino e i nonni

martina levato

 

Martina Levato, la ragazza condannata per le aggressioni con l’acido, e il suo bambino, nato la notte scorsa, non potranno stare insieme fino a una decisione del Tribunale dei minori, che avverrà in tempi brevi nell’ambito di un procedimento per l’adottabilità.

Sono “sconvolti” i genitori di Martina Levato perchè dopo il parto, avvenuto con taglio cesareo, il nipote è stato allontanato immediatamente dalla mamma. “Quando Martina si è svegliata dall’anestesia – ha riferito il legale della famiglia Laura Cossar – il bambino era già stato portato nella nursery e nelle ore successive non ha potuto vederlo né tantomeno allattarlo“.

La decisione è stata presa con un provvedimento d’urgenza firmato dal pm di turno Annamaria Fiorillo.”Quando i medici hanno deciso di fare il taglio cesareo – ha detto l’avvocato – anche la mamma della ragazza, che aveva il permesso di assistere al parto, è stata allontanata e ha potuto vedere il nipote solo per qualche frazione di secondo. La signora è molto amareggiata anche perchè è stata trattata con durezza sia da parte del personale della Mangiagalli che dagli agenti che sorvegliavano la ragazza”.



   

 

 

1 Commento per “Martina Levato, puniti il bambino e i nonni”

  1. ORSINGHER30@nessuno20

    Bisognerebbe sapere tutta la storia. Il Prefetto ha agito nell’interesse del nascituro- . –

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -