Rom si masturbano nel parcheggio del supermercato. E non è la prima volta

Roma – Magliana: nomadi si masturbano nel parcheggio del supermercato, nei guai 24enne e sua madre

Erano già noti per episodi simili. Il mese scorso erano stati sorpresi a masturbarsi davanti ai passanti dagli agenti del commissariato di zona. I due però, recidivi, hanno reiterato i propri comportamenti. Lo scorso sabato mattina, nel parcheggio di un supermercato di via della Magliana, una donna ha attirato l’attenzione di due pattuglie di passaggio della Polizia di Stato, facendo loro cenno di fermarsi.

La donna, visibilmente scossa, ha indicato agli agenti due persone nude poco distante, specificando che poco prima l’uomo con un gesto della mano si era fatto notare da suo figlio, poi si era abbassato i pantaloni e aveva iniziato a masturbarsi.

I poliziotti hanno infatti notato che le due persone indicate, un uomo e una donna, erano ancora presenti nell’area del parcheggio e che il ragazzo aveva ancora i pantaloni abbassati mostrando le pudenda anche a loro, mentre accanto c’era una donna che alla vista degli agenti si è completamente denudata iniziando a dare in escandescenza.

Gli uomini delle due pattuglie intervenute, una del Reparto Volanti e l’altra del commissariato San Paolo, si sono avvicinati ai due, che avevano accennato un tentativo di fuga e li hanno fatti rivestire.

Dai successivi controlli si è appreso dei loro precenti e che si tratta di due rom senza fissa dimora. L’uomo, di 24 anni, è stato arrestato con l’accusa di corruzione di minore, mentre la donna è stata denunciata per atti osceni.

http://www.romatoday.it/cronaca/magliana-madre-e-figlio-si-masturbano.html



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -