Iraq: armi chimiche contro i Curdi

 

Armi chimiche contro i curdi. Stavolta l’attacco sarebbe avvenuto pochi giorni fa.
Combattenti anti-Isil sarebbero stati colpiti con mezzi non convenzionali a Makhmour, a sud-ovest di Erbil, nel Kurdistan iracheno.

La notizia arriva dal ministero della difesa tedesco, che ha partecipato alla formazione di quei peshmerga. Circa 60 hanno riportato ferite e irritazioni delle vie respiratorie, mentre nessun addestratore tedesco è rimasto coinvolto.

Non è stato precisato chi abbia compiuto l’attacco, ma ovviamente è plausibile che si sia trattato dell’autoproclamato Stato Islamico.
Specialisti iracheni e statunitensi stanno indagando sull’accaduto.

Militari tedeschi sono in Iraq da mesi per addestrare unità curde all’uso delle armi fornite dalla Germania.

 

Turchia: video con le armi dirette ai terroristi “moderati” in Siria

Siria, armi chimiche nelle ambulanze per incastrare Assad

Siria: furono i ribelli ad usare gas sarin per convincere gli Usa ad attaccare

Il Pentagono e’ convinto che i jiahdisti sunniti di Isis abbiano usato contro i curdi in Iraq gas vescicante come l’iprite, conosciuto anche come gas mostarda. Lo riferisce il Wall Stret Journal sottolineando che si tratterebbe della prima indicazione che lo Stato Islamico e’ entrato in possesso di armi chimiche vietate dalle leggi di guerra con un potere letale di portata devastante. A riferire per pima la notizia oggi il ministero della Difesa tedesco. Un portavoce del ministero ha sostenuto che vi sarebbe stato nei giorni scorsi un attacco a sud ovest di Erbil, nella regione autonoma del Kurdistan iracheno.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -