Civitavecchia: spacciatori si fingono profughi per evitare l’arresto

Per sfuggire all’arresto hanno detto ai carabinieri di essere degli immigrati appena sbarcati a Civitavecchia, ma erano ‘semplici’ spacciatori. Per questo, due tunisini di 32 e 36 anni sono stati arrestati ad Arezzo. Addosso avevano 100 grammi di eroina.

I carabinieri hanno fermato i due a bordo di un’Audi A3, nei pressi di un casello autostradale dell’A1. A rendere poco credibile il loro racconto è stato anche il fatto che nell’auto c’era un vassoio di paste acquistate a Caserta. ansa



   

 

 

1 Commento per “Civitavecchia: spacciatori si fingono profughi per evitare l’arresto”

  1. a parte le paste, ma l’Audi A3 l’avevano comperata e già fatto il passaggio con che soldi?????

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -