Cina: potente esplosione nella citta’ portuale di Tianjin, 7 morti

Sono almeno sette i morti per la potente esplosione nella citta’ portuale di Tianjin. Lo riferisce la Bbc. I feriti sono piu’ di 300. La prima esplosione, avvertita anche a chilometri di distanza, e’ avvenuta su una nave carica di esplosivi. La seconda esplosione e’ avvenuta 30 secondi dopo.

Tianjin-Explosion

 

Secondo l’agenzia sismica cinese, le due esplosioni hanno avuto una forza pari rispettivamente a quella di 3 e 21 tonnellate di Tnt. Due enormi incendi sono visibili nel cielo di Tianjin. Una testimone canadese, terrorizzata, riteneva che ci fosse stato un terremoto. A Tianjin vivono circa 15 milioni di persone.

Nella zona, confinante con Pechino, uno dei porti piu’ importanti del Paese, ci sono diversi impianti petrolchimici e di raffinazione del greggio.
Secondo l’agenzia ufficiale Xinhua, l’incidente potrebbe essere stato causato da un carico di esplosivi che si trovavano in un terminale del porto. Le scosse causate dalla detonazione sono state avvertite a distanza di chilometri dai residenti.

Le immagini diffuse dai media cinesi mostrano almeno due enormi palle di fuoco esplodere in lontananza e fiamme cadere dal cielo come fuochi d’artificio. Video pubblicati su Weibo, un social network locale, mostrano anche persone in strada apparentemente coperte di sangue. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -