Scontri etnici in Congo: pigmei discriminati, disprezzati e sfruttati

La Repubblica Democratica del Congo deve proteggere “urgentemente” i civili, vittime degli scontri mortali che dal 2013 si verificano tra le milizie bantu e quelle pigmee nel sud-est del paese. E’ l’appello dell’Human Rights Watch (HRW), l’organizzazione non governativa internazionale che si occupa della difesa dei diritti umani.

pigmei

 

“Le uccisioni e il trasferimento generalizzato dei civili”, in seguito agli attacchi nella provincia del Katanga “dimostrano la necessita’ per il governo di proteggere i civili urgentemente”, ha dichiarato in un rapporto la Ong statunitense.
Il conflitto tra le due etnie, la maggioritaria Bantu e il sottogruppo Batwa dei pigmei, esiste dai tempi coloniali. I pigmei sono da lungo tempo emarginati, disprezzati e sfruttati.

Recentemente gli scontri si sono intensificati e per lo Human Rights Watch non cesseranno fin quando ai Batwa non saranno riconosciuti i loro diritti fondamentali. Inoltre i Pigmei sono minacciati, nel Katanga anche dall’industria mineraria e dall’agricoltura sempre piu’ estensiva da parte dei Bantu.

L’Ong denuncia che nel combattimento del 30 aprile scorso, i combattenti Luba (Bantu) hanno “attaccato un campo di profughi vicino alla citta’ di Nyunzu. Il campo e’ stato ridotto in cenere – ha affermato l’Organizzazione che ha ascoltato le testimonianze dei superstiti – e sono stati uccisi almeno 30 uomini, donne e bambini appartenenti alla etnia Batwa, a colpi di machete, frecce e asce. Decine di persone risultano disperse e si teme possano essere morte”. L’Ufficio delle nazioni Unite per gli Affari Umanitari (Ocha) ha rilevato che se fino al 2014 gli scontri erano dei Luba contro i Batwa, ora si registra una controtendenza. Gli appelli alla calma per una convivenza pacifica non fermano le violenze, che causano decine di migliaia di sfollati. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -