Galantino (Cei): non guadagniamo sui migranti, facciamo ciò che dice il vangelo

Il mercantile “Phoenix”, battente bandiera del Belize, ha portato 232 migranti a Pozzallo (Ragusa): i profughi erano divisi in due gruppi, uno di 144 e l’altro di 88, che viaggiavano su due diverse imbarcazioni soccorse nel Canale di Sicilia. A Reggio Calabria e’ approdata la nave svedese “Poseidon” con a bordo 417 migranti.

immigrati-caritas

 

Si riaccende intanto la polemica: “Piazzisti di fanfaronate da osteria, chiacchiere da bar che rilanciate dai media rischiano di provocare conflitti“, in un’intervista a Famiglia Cristiana online, monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della conferenza episcopale italiana, replica al segretario della Lega Matteo Salvini e al presidente del Veneto Luca Zaia, ma anche a Beppe Grillo sul tema immigrati e poi sottolinea: “Hanno criticato pesantemente il Papa, ma hanno visto che puo’ essere controproducente per il loro consenso perche’ Papa Francesco e’ molto popolare“.

Ma il prelato riserva critiche anche all’esecutivo: “il governo che e’ del tutto assente sul tema dell’immigrazione… Abbiamo scritto leggi che respingono gli immigrati e non prevedono un’integrazione positiva”, la legge “impone la non integrazione” e “nessuna forza politica si applica alla questione” dal momento che si rischiano i voti.

Video – Immigrati, Liguori contro Onlus e Caritas: “Lupi travestiti da agnelli”

Business migranti Caritas e Coop: i pm indagano su una truffa da 4 milioni euro
Quanto all’accusa alla Cei di “guadagnarci con gli immigrati” Galantino dice: “Una banalita’ spaventosa. Vengano a dare un’occhiata… Noi ci arrangiamo tiriamo fuori soldi di tasca nostra e nessuno ci guadagna. Facciamo cio’ che il Vangelo ci impone di fare e non dobbiamo giustificarci.



   

 

 

2 Commenti per “Galantino (Cei): non guadagniamo sui migranti, facciamo ciò che dice il vangelo”

  1. Benissimo!!!

    Vorrà dire, che non avete bisogno di sovvenzioni.

    Se non sbaglio il Vangelo dice di dare da bere agli assetati e mangiare agli affamati e non parla certo di rimborsi.

  2. Il Vangelo dice anche ” Date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio” . Perciò ogniuno faccia la sua parte senza intromissioni reciproche.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -