Gli USA stanziano 500mila dollari per parlare male della Russia

 

Gli Stati Uniti hanno stanziato 500.000 dollari in sovvenzioni per combattere la propaganda russa nei Paesi baltici, secondo il sito della rappresentanza diplomatica a stelle e strisce a Vilnius. L’ambasciata Usa in Lituania ha allocato tale sovvenzione per formare principianti ed esperti giornalisti russi, invitati a partecipare a un programma nel campo del giornalismo investigativo, riporta il quotidiano russo Izvestia.

Nei mesi scorsi il quotidiano americano Wall street Journal e altre testate in lingua inglese avevano segnalato che in Polonia e nei Paesi Bassi era stata proposta la creazione di un canale Ue in russo. Lo scopo sarebbe combattere la propaganda russa, nei Paesi europei, ex sovietici, dove le comunità in lingua russa sono ancora molto forti. Anche con la formazione sul campo nelle redazioni americane. Le stesse Izvestia citano il sito Web dell’Ambasciata Usa nella Repubblica di Lituania, che annota come la “propaganda russa e la disinformazione stanno proliferando, sui media in tutti e tre i paesi (Baltici)” e per questo servono “le competenze necessarie e gli strumenti per confrontarsi” usando il “giornalismo, basato sui fatti”. (Cioè sulle bufale diffuse dagli USA)

Il Fmi addestra giornalisti di regime a diffondere le “verità” della Troika

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -