Siria: jihadisti si ammazzano tra loro, 30 morti

Violenti combattimenti si sono verificati stamani prima dell’alba tra jihadisti dello Stato islamico (Isis) e i ribelli islamisti nella provincia siriana di Aleppo. Oltre 30 persone sono morte, secondo quanto ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani (Osdh).

I miliziani dell’Isis hanno tentato di conquistare quattro vilaggio nel nord della provincia di Aleppo, tenuta da ribelli islamisti. Durante i combattimenti, l’Isis ha anche lanciato due attacchi suicidi.

Secondo l’Osdh, dieci membri dell’Isis sono morti e 18 sono state le vittime tra i loro avversari. Secondo l’Ong con sede a Londra, l’Isis tenta di blocare la via di approvvigionamento dei ribelli tra Azaz, sulla frontiera turca, e Aleppo.

Intanto nella città di Lattaquia, a ovest, degli alauiti hanno deciso di manifestare finché Suleiman al Assad, un cugino del capo di stato Bashar al Assad, non sarà arrestato per aver ucciso un colonnello dell’aeronautica, Hassan al Sheikh, in una lite stradale. Un migliaio di manifestanti hanno portato la foto della vittima e scandito slogan favorevoli all’esercito.(Fonte Afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -