Gli Usa dispiegano F-16 in Turchia con la scusa di colpire l’Isis

f16

 

Gli Stati uniti hanno dispiegato sei caccia F-16 allabase di Incirlink, in Turchia meridionale; la motivazione ufficiale – a cui ormai non credono neanche i bambini –  sarebbe quella di aiutare Ankara nei suoi raid contro le postazioni dello Stato islamico (Isis) in Siria.

L’ha scritto oggi nel suo profilo Twitter la missione americana presso la Nato.E’ la prima volta dall’inizio dell’attività della coalizione internazioanle che bombarda il gruppo jihadista, da un anno, che gli Usa possono fare decollare i loro caccia da questa base strategica, grazie a un accordo firmato con la Turchia a luglio.(Fonte Afp)

Fin qui le fantasie di propaganda. La realtà è negli articoli qui sotto, ovvero: senza i raid USA Isis non avrebbe potuto guadagnare territorio.

I raid USA rafforzano Isis: conquistata Al Qaryatain

Grazie ai raid USA: ISIS avanza in Iraq, conquistato anche il governatorato di Anbar

Raid Usa, ISIS in Iraq conquista due città in due giorni

Con i raid USA Isis avanza, è a soli 2 km da Kobane. Si temono stragi e massacri

Grazie ai raid USA, Isis avanza di 5 km verso la Turchia

Raid Usa, lo Stato Islamico avanza anche in Iraq: conquistata la citta’ di Heet

Siria, ministro degli Esteri: i raid Usa non hanno indebolito Isis (infatti non hanno mai avuto questo scopo)

 

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -