Velo d’Astico: clandestini nel condominio, residenti in rivolta

Velo d’Astico: comitato “Prima noi” impedisce ingresso ai presunti “profughi” in casa

no-clandestini

 

Serata movimentata venerdì nella frazione di Lago a Velo D’Astico, dove alcuni richiedenti asilo dovevano trovare alloggio in un appartamento. Sul posto si è recato il neonato comitato “Prima noi” che li ha bloccati sulla porta. C’è voluto l’intervento dei carabinieri per sbloccare la situazione.

“Eravamo stati allertati sull’arrivo presso un’abitazione privata di un gruppo di immigrati clandestini e ci siamo recati sul posto – racconta il portavoce Leo Colla – Già da subito è stato chiaro che questi nuovi arrivi sarebbero stati molto scomodi, e più di qualcuno era arrabbiato”. La situazione si scalda poco dopo le 19. 30 quando arriva il pullmino della cooperativa con 8 persone, “tutti provenienti dal Ghana, e che per loro stessa ammissione, non sono scappati dal proprio paese per colpa della guerra – prosegue Colla – Comunque li abbiamo tenuti fuori per circa due ore, durante le quali sono arrivati via via il vicesindaco, l’assessore e poi anche il sindaco”. I militari sono arrivati sul posto intorno alle 22 con tre pattuglie e hanno fatto entrare i ghanesi nell’appartamento loro destinato.

“Siamo comunque rimasti per dare supporto agli abitanti della contrada, circa una ventina, contestando e l’operato delle forze dell’ordine, ma soprattutto naturalmente quella scellerata del governo – conclude Colla – Le autorità si sono impegnate a farli rimanere il meno possibile. Se non la manterranno, torneremo” “

vicenzatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -