Bangladesh, stuprata una 12enne cristiana. La polizia non arresta il colpevole

di Sumon Corraya
La ragazzina, tribale di etnia garo, è ricoverata in ospedale. Il violentatore è Al-Amin, musulmano. Associazione studentesca organizza una manifestazione per chiedere protezione e giustizia.

 

cristiani-pakDhaka (AsiaNews) – Centinaia di persone si sono radunate ieri a Dhaka per chiedere l’arresto e una pena esemplare per Al-Amin, giovane musulmano che ha stuprato una ragazzina cristiana di 12 anni. La vittima è stata aggredita il 4 agosto scorso mentre era sola in casa, quando entrambi i genitori erano fuori per lavoro. Ora la piccola si trova ricoverata in ospedale. Nonostante si conosca l’identità del violentatore e i genitori abbiano sporto denuncia, la polizia non l’ha ancora arrestato.

La vittima è una tribale garo, etnia che in Bangladesh professa la fede cristiana. La sua famiglia è originaria della diocesi di Mymensingh, ma si è trasferita nella capitale per lavoro.

I manifestanti si sono radunati davanti al National Press Club di Dhaka, su iniziativa del Bangladesh Garo Chatro Sanghton Dhaka Metro Politan Branch – un’organizzazione studentesca della comunità garo – e di altri gruppi per i diritti umani. “Essendo una minoranza – ha detto Pappu Piter Dio, cristiano e presidente dell’associazione – siamo abbandonati dal governo e dalle amministrazioni, per questo siamo spesso vittime di soprusi. Se i criminali venissero perseguiti e puniti, il numero di attacchi contro le minoranze diminuirebbero”.

Lo scorso maggio un’altra ragazza di etnia garo, una studentessa cattolica di 21 anni, ha subito uno stupro di gruppo.



   

 

 

1 Commento per “Bangladesh, stuprata una 12enne cristiana. La polizia non arresta il colpevole”

  1. LA CATTIVERIA LA MALVAGITà. HA NECESSITA’ DI UN PARAVENTO ALLE LORO NEFANDEZZE. – AL SUDDETTA CHIEDO L’APPLICAZIONE DELLA LEGGE CORANICA. …

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -