Propaganda pro eutanasia: 75enne sana decide di morire per non pesare sul SSN

Fra la tanta disgustosa propaganda di questi ultimi anni (da quella anti-Putin a quella pro-UE, pro-meticciato, filo-islamica,  anti-CO2, pro-rinnovabili ecc…, questa è davvero la piu’ stomachevole.

Era apparentemente in perfetta salute, (siamo sicuri?) Gill Pharaoh, un’ex infermiera 75enne londinese  – ci raccontano i media di regime. Eppure la donna ha deciso di morire in una clinica svizzera per l’eutanasia, per non costituire “un peso” per la societa’ e per la famiglia e per non finire, un giorno, malata su un letto di un ospedale a pesare sul servizio sanitario nazionale.!! Quanta generosità, quanta abnnegazione da parte della lucida arzilla vecchietta!! Scegliere di crepare da sana per far risparmiare lo Stato sulla pensione e sulle cure.

Anziani: in Australia si discute dell’eutanasia come «misura economica»

Lituania, ministro Salute: «un’iniezione letale» ottima soluzione per malati poveri

La storia, riportata dal Sunday Times, ha colpito proprio per l’ottima salute (anche mentale?) di cui godeva la donna che, prima di morire, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai media del Regno Unito. La 75enne, prima di porre fine alla sua vita lo scorso 21 luglio in una clinica di Basilea, ha fatto una passeggiata per la citta’, ha cenato con il suo compagno e ha ricordato i tanti anni spesi ad aiutare il prossimo negli ospedali, vedendo tante sofferenze.

Prima di compiere il suo ultimo viaggio verso la Svizzera, ha anche scritto alcuni post in un blog, spiegando che “devo portare a termine tutto ora che sono cosciente e capace di farlo senza troppa assistenza, perche’ sono preoccupata di compromettere le persone attorno a me e che amo.
Ho salutato tutti e messo ordine alla mia vita e spero di aver organizzato la mia uscita nel modo piu’ discreto possibile“.

DISCRETO??? Roba da matti! E da quando scrivere sui blog e avvertire tutti i media del Regno Unito (e non solo) è sinonimo di discrezione? 

Secondo la stampa britannica, la donna avrebbe anche espresso la volonta’ di donare gli organi ancora utilizzabili (due tipi di propaganda in una).
Inoltre, sempre secondo i media britannici, la donna ha detto che “devo essere sicura di non essere un’anziana donna che occupa un letto d’ospedale. E questo fara’ risparmiare anche il servizio sanitario nazionale“.

Cercando su google l’immagine della signora Gill Pharaoh, ci si imbatte il foto paradisiache dove la si trova sempre sorridente e circondata da fiori, perchè la propaganda sia completa. E’ la forza della comunicazione!

eutanasia

Diverse critiche sono arrivate dalle associazioni contro l’eutanasia, che hanno definito la fine della donna “molto problematica”. Secondo l’Independent, almeno 125 britannici hanno praticato il suicidio assistito in Svizzera fra il 2008 e il 2012.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -