Roma: esalazioni tossiche, auto della protezione civile attaccata dai Rom

nomadi

 

“La situazione di degrado ambientale causato dai rom nella Capitale è diventata ormai intollerabile. Nel quadrante Est di Roma, in particolare, ed in zona La Barbuta, area non distante dall`aeroporto di Ciampino, ogni giorno si verificano roghi, intensi fumi maleodoranti e forti esalazioni di sostanze tossiche. L`ultimo grave episodio è accaduto il 15 giugno scorso, quando un vasto incendio ha interessato il campo rom `La Barbuta`, andando a creare ingenti problemi alla circolazione aerea di Ciampino e a quella stradale del Gra.)

(Roma, Cutini: modificare la percezione negativa sulla presenza Rom)

Inoltre, l`aggressione perpetrata ai danni di un`auto della protezione civile che perlustrava la zona denota le condizioni di assoluta pericolosità che vive l`intero territorio”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Psi e componente della commissione Ambiente della Camera, nell`interrogazione presentata al presidente del Consiglio e ai ministri dell`Interno, della Salute e dell`Ambiente.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -