Assaltavano le barche dei clandestini, tre arresti in Grecia

Le autorità greche hanno arrestato tre uomini sospettati di aver attaccato i migranti durante la traversata in mare dalla Turchia. I tre sospetti, tutti cittadini greci di età compresa tra 21 e 31 anni, sono stati arrestati sull’isola di Samos con l’aiuto di un elicottero lettone della missione europea di controllo delle frontiere Frontex. I tre arrestati indossavano le divise della Guardia costiera greca.

Nelle ultime settimane diversi migranti avevano denunciato di essere stati aggrediti da “commando” – intendendo alcuni gli uomini Frontex, altri la Guardia costiera greca o turca, altri milizie o pirati – che li avevano denudati per vedere se avevano soldi, prima di prendere il largo con il motore della loro imbarcazione.

Uno degli uomini arrestati era stato avvistato giovedì scorso su una barca di migranti diretta a Samos. Una volta sbarcati i migranti, l’uomo aveva rubato il motore della barca, mentre i suoi due complici aspettavano nelle vicinanze. Nelle perquisizioni delle loro case sono stati trovati circa 15.000 euro in diverse valute, cinque motori di barca e una scatola contenente vestiti bagnati, soprattutto per bambini.

(fonte Afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -