Tribunale dei minori gli sottrae il figlio, 43enne si da’ fuoco. E’ gravissimo

Un uomo di 43 anni, originario di Bari ma residente a Pesaro, si è dato fuoco con una bottiglia di benzina nell’atrio del Tribunale dei minori di Ancona: è ricoverato in condizioni disperate nell’ospedale di Torrette.

Affidato in prova ai servizi sociali dopo un periodo di detenzione per reati di droga, stava per essere allontanato dal figlio, un bambino di pochi anni, che i giudici minorili volevano affidare ad un’altra famiglia dopo un precedente tentativo di suicidio del padre.



   

 

 

1 Commento per “Tribunale dei minori gli sottrae il figlio, 43enne si da’ fuoco. E’ gravissimo”

  1. Bruno De Martino

    Chi ha deciso senza sensibilizzare gli organi di governo, “è responsabile in solido con i politici al governo per l’accaduto. VERGOGNA, con miliardi spesi per gli extra Comunitari, neanche una considerazione per gli Italiani….VERGOGNA ANCORA

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -