Lite tra marocchine, due donne accoltellate

Scandicci, lite alla fermata della tramvia: accoltella due donne
Ieri sera i carabinieri sono intervenuti a seguito di una lite in scoppiata tra tre donne alla fermata Villa Costanza, capolinea della tramvia Firenze – Scandicci.

Giunti sul posto, i militari hanno accertato che pochi minuti prima, due donne di origini marocchine, per futili motivi a seguito di rancori maturati nell’ambiente lavorativo, erano passate alla vie di fatto. Una di loro ha estratto un coltello – multiuso del tipo svizzero – ed ha colpito al viso ed al braccio una sua connazionale, 33enne. La sorella della vittima che si trovava sul posto, 31enne, intervenuta per placare gli animi, è stata colpita anche lei al dorso della mano.

Per l’accoltellatrice, 34enne, è scattato l’arresto in flagranza di reato per lesioni personali aggravate. La donna è stata accompagnata presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.“

.firenzetoday.it



   

 

 

1 Commento per “Lite tra marocchine, due donne accoltellate”

  1. Azz gli hanno dato solo l’arresto domiciliare per tentato omicidio, lesioni aggravate su due persone, ma come ca22o funziona la giustizia in Italia se era un Italiano già era in carcere, e questi fanno il bello e cattivo tempo. meglio che sto zitto x quello che vorrei dire mi darebbero l’ergastolo o sarebbero capaci di rintrodurre la pena di morte. Silenzio Pace e Bene.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -