Prefetto di Avellino: “Stop al ritiro della patente per chi guida ubriaco”

 

“E’ inutile ritirare la patente a chi guida ubriaco, i giudici la ridanno subito”. Ecco in sintesi il contenuto dell’ordinanza diramata dal prefetto di Avellino alle forze dell’ordine locali, impegnate nei controlli sulle strade della provincia. Il provvedimento riguarda chi verrà sorpreso al volante con un tasso alcolemico da 0,8 a 1,5. E’ il primo caso in Italia.

Come racconta AvellinoToday, la decisione di Carlo Sessa ha fatto discutere, provocando la protesta degli stessi agenti e di diverse associazioni e operatori della sicurezza stradale. Lo scorso venti luglio, di fatto, è stato modificato il Codice della strada. Così il prefetto motiva questa decisione:

La giurisprudenza di questa provincia, che anche in sede di appello annulla ordinanze di sospensione della patente di guida adottate per violazione dell’art 186 del codice della strada (circolazione in stato di ebbrezza alcolica), impone di diramare nuove disposizioni operative per evitare che l’oggettiva controversa scrittura della norma comporti pesanti ricadute sulla Pubblica amministrazione

“Ora ci si mettono pure i prefetti a cambiare d’imperio le leggi e il Codice della strada – commenta l’Asaps, l’Associazione sostenitori ed amici della Polizia stradale – Chiediamo un intervento chiarificatore e di rimozione di questo assurdo provvedimento”. (da AvellinoToday)

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -