Prefetto di Avellino: “Stop al ritiro della patente per chi guida ubriaco”

 

“E’ inutile ritirare la patente a chi guida ubriaco, i giudici la ridanno subito”. Ecco in sintesi il contenuto dell’ordinanza diramata dal prefetto di Avellino alle forze dell’ordine locali, impegnate nei controlli sulle strade della provincia. Il provvedimento riguarda chi verrà sorpreso al volante con un tasso alcolemico da 0,8 a 1,5. E’ il primo caso in Italia.

Come racconta AvellinoToday, la decisione di Carlo Sessa ha fatto discutere, provocando la protesta degli stessi agenti e di diverse associazioni e operatori della sicurezza stradale. Lo scorso venti luglio, di fatto, è stato modificato il Codice della strada. Così il prefetto motiva questa decisione:

La giurisprudenza di questa provincia, che anche in sede di appello annulla ordinanze di sospensione della patente di guida adottate per violazione dell’art 186 del codice della strada (circolazione in stato di ebbrezza alcolica), impone di diramare nuove disposizioni operative per evitare che l’oggettiva controversa scrittura della norma comporti pesanti ricadute sulla Pubblica amministrazione

“Ora ci si mettono pure i prefetti a cambiare d’imperio le leggi e il Codice della strada – commenta l’Asaps, l’Associazione sostenitori ed amici della Polizia stradale – Chiediamo un intervento chiarificatore e di rimozione di questo assurdo provvedimento”. (da AvellinoToday)

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -