Dopo l’Austria, la Finlandia: parte la raccolta firme per l’uscita dall’euro

finlandia

 

di Fabio Lugano

Clamorosa Iniziativa dell’ex ministro degli esteri Finlandese Paavo Vayrynenm attualmente membro del Partito di Centro al parlamento di Helsinki. Sul suo blog ha fatto partire una raccolta firme per l’USCITA DELLA FINLANDIA DALL’EURO. L’inziativa è iniziata il 16 luglio, ed ha raggiunto 27 mila firme in pochi giorni, mentre avrebbe un termine di 6 mesi per raccoglierne 50 mila.

Si tratta di una iniziativa di grande successo, anche considerando le piccole dimensioni della popolazione del paese nordico. L’ex ministro, che appartiene allo stesso partito dell’attuale primo ministro, ritiene che una scelta migliore per il paese sarebbe seguire gli altri paesi nordici , Norvegia e Svezia, che hanno deciso di mantenere le proprie valute.

Ricordiamo che la Finlandia sta avendo alcuni problemi economici, con un calo della produzione industriale molto sensibile, una disoccupazione al 10% ed una disoccupazione giovanile al 20%.

scenarieconomici.it



   

 

 

1 Commento per “Dopo l’Austria, la Finlandia: parte la raccolta firme per l’uscita dall’euro”

  1. Questi sono grandi paesi con grandi ministri, al contrario dell’Italia E.I. eravamo Italiani.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -