Capri: preghiere in tenda per solidarietà ai migranti (ospitati in hotel)

L’ultimo trend dell’evangelizzazione della ex chiesa cattolia si concretizzerà a Capri, nella parrocchia di Santa Sofia (Anacapri) dall’1 al 9 agosto, in occasione della manifestazione ‘Un’onda di vita’. Un gruppo di giovani, volontari e missionari della Comunità missionaria di Villaregia vivrà in questo modo un’estate alternativa.

“Il tutto – spiegano – per invitare altri giovani a vivere l’esperienza del Vangelo, ma anche della condivisione, dell’amicizia, della solidarietà”. In questo contesto, sarà allestita una ‘tenda di preghiera’, un luogo insolito in cui ci si potrà confessare e confrontare con sacerdoti e missionarie.

hotel profughi

Non si capisce di quale solidarietà si tratti dal momento che la maggior parte dei clandestini viene ospitata in hotel , villini e strutture di tutto rispetto. Ormai è  un teatro. In tenda ci sono gli italiani!!

profughi-italiani

Nello stesso periodo si terrà anche una mostra missionaria, ‘Il mondo visto da un’altra prospettiva’, realizzata dalla Comunità missionaria di Villaregia con sede a Piazzolla di Nola. La mostra offre ai visitatori un percorso educativo sui problemi dello sviluppo, della mondialità, dei diritti alimentari e delle problematiche di rapporto tra Nord e Sud del mondo. “Un contributo allo sviluppo culturale, nella linea di quei valori di giustizia, solidarietà, responsabilità e pace, fondamentali nel contesto sociale italo-europeo”, afferma padre Cesare Serrau, tra gli organizzatori dell’evento.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -