UE: debito pubblico italiano vola al 135,1% del Pil; solo la Grecia fa peggio

Il debito pubblico italiano registra un’impennata nel primo trimestre dell’anno, raggiungendo il suo picco e passando al 135,1% del Prodotto interno lordo rispetto al 132,1% dell’ultimo trimestre del 2014, l’aumento piu’ deciso tra tutti i paesi Ue, dopo il Belgio.

Nel primo trimestre del 2014, il debito pubblico si attestava al 131,2% del Pil. Lo segnala oggi Eurostat che rileva come il debito italiano resti il secondo piu’ elevato dell’Ue, dopo la Grecia. Nel primo trimestre del 2015 il debito pubblico e’ cresciuto in tutta l’area euro e nell’Ue sia su base trimestrale che su base annua.

Nei 19 paesi dell’eurozona si e’ attestato in media al 92,9% del Pil rispetto al 92% del trimestre precedente. Nei 28 paesi Ue e’ lievitato all’88,2% dall’86,9% del trimestre precedente.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -