Violenta rissa al residence Costagrande, due profughi in ospedale

Verona – Scoppia una lite tra migranti a Costagrande: due in ospedale. Sale la tensione

Auto delle Volanti e ambulanze si sono dirette ad Avesa al Costagrande, il residence che ospita i presunti profughi.
Stando a quanto afferma il giornale L’Arena, nella struttura sarebbe scoppiato un litigio su un film da proiettare. Questo sarebbe bastato per provocare ua colluttazione tra i litiganti, con un paio di persone finite in ospedale a causa delle ferite, giudicate guaribili in pochi giorni.

Già da qualche tempo la tensione era già alta nell’area. Nonostante la grande superficie a disposizione infatti (circa trenta ettari di terreno), è difficile impedire il contatto tra le varie etnie e garantire a tutti una certa sicurezza con delle strutture adeguate: per questo motivo sarebbero state piazzate delle tende in giro per l’oasi.
Questo però non ha scongiurato l’intervento dei carabinieri avvenuto qualche giorno fa: secondo quanto possiamo leggere suL’Arena, nell’occasione un gruppo di persone avrebbe cercato di violentare un cittadina eritrea che si è dovuta barricare all’interno della propria stanza: probilmente quindi le donne ora verranno spostate altrove.

Nel residence Costagrande i responsabili sono tutti preparati su primo soccorso e incendi ma non di certo sulla questione della sicurezza. Questo quindi alla lunga potrebbe rivelarsi un problema nell’ottica del mantenere l’ordine tra i migranti.

In tutto questo vanno inserite anche le proteste dei cittadini, sempre più preoccupati dalla questione che si sta creando dentro e fuori al residence. I residenti infatti denunciano la presenza di diversi migranti al di fuori della struttura, che dopo aver “invaso” la frazione di Avesa, si riversano direttamente in città. Sulle pagine de L’Arena, sono in molti a chiedersi cosa succederà quando inizierà a fare freddo e le tende non saranno più idonee ad ospitarli, mentre altri invece lamentano comportamenti che avrebbero spaventato i bambini, come battere sulla carrozzeria delle auto per chiedere un passaggio.

veronasera.it/



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -