Brescia, clandestini in hotel: il governo non paga gli albergatori da marzo

Alfano e Renzi scaricano i presunti profughi negli hotel, ma lo Stato non paga.

 

hotel profughi

Con 939 presunti profughi già ospitati nel bresciano, le strutture in provincia non hanno posti liberi. Per giunta, come scrive brescia.corriere.it/ gli albergatori sono a credito con il governo perché gli ultimi pagamenti risalgono a tre mesi fa e alcuni imprenditori iniziano a essere in difficoltà. Non stupisce, quindi, se all’ultimo bando per l’accoglienza, scaduto tre giorni fa, solo in sette abbiano avanzato «manifestazioni d’interesse». Non è chiaro quante siano cooperative e quanti gli hotel, ma di certo due dei sette che si sono fatti avanti rappresentano strutture nuove.

Pensare che in Italia molti privati ci sono cascati ed hanno accettato di ospitare clandestini nelle loro abitazioni. Chissà se riceveranno mai il compenso promesso.



   

 

 

2 Commenti per “Brescia, clandestini in hotel: il governo non paga gli albergatori da marzo”

  1. Che chiudessero tutti, se non vengono pagati, però ci dovevano pensare anche prima che al 90% lo stato non paga sicuramente lo sapevano o qualche cosa non torna, ma come vi è saltato in mente poi specialmente in questo periodo? ma contenti voi!

  2. Quello che a me stupisce, il tanto ferve per i clandestini. Mentre contro gli sfrattati-
    Sfrattati.? di competenza del Comune. di concerto con.la Prefettura.!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -