Usa: arabo fa strage in due caserme. Uccisi 4 marines

sparatoria-usa

 

Un musulmano ha aperto il fuoco in due centri di addestramento militare nel Tennessee e ha ucciso quatro soldati prima di essere a sua volta colpito a morte dalla polizia. Le sparatorie sono avvenute in un cento riservisti della marina e in un centro di addestramento a Chattanooga. L’assassino, riferisce la Cbs che cita fonti della polizia, si chiamava Muhammad Youssef Abdulazeez, originario del Kuwait, e ha agito da solo  in un luogo dove  non è consentito portare armi.

Abdulazeez, nella cittadina del Tennessee (nota in tutto il mondo per una celebre canzone) era ben conosciuto, il comune lo aveva arruolato tempo fa come “special policeman”, addetto (ma senza armi) a compiti di controllo in un parco, ma nessuno aveva mai sospettato che nutrisse simpatie per il terrorismo islamico.

sparatoria-usa

Non e’ ancora chiaro se si sia trattato di terrorismo o di un atto criminale, ha aggiunto l’Fbi, sottolineando che l’omicida viveva in zona.

Il Pentagono ha confermato la morte dei quattro marines che sono stati uccisi nel primo centro di addestramento, preso di mira dall’uomo che si e’ spostato a bordo di un’auto per raggiungere il secondo centro dove ha ripreso a sparare prima di essere ucciso dalla polizia. Il portavoce della Casa Bianca, Eric Schultz, ha spiegato che il presidente Barack Obama e’ stato costantemente aggiornato sulla situazione.

Sembrerebbe, secondo alcuni media americani, che ci sarebbero stati episodi simili anche in altre zone della città e che la persona armata si spostasse in macchina. Un testimone ha raccontato alla Cnn che un uomo ha sparato a bordo di un’auto e dopo si è allontanato.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -