35enne massacrato da 4 stranieri perchè si è poggiato alla loro auto

TRIESTE – Un 35enne rischia di rimetterci la vista per una scarica di pugni e calci in faccia arrivata per mano, e piede, di quattro energumeni stranieri, con accento balcanico, all’esterno della discoteca Ausonia. Quattro contro uno, è il coraggio dei protetti dagli xenofili nostrani, a cominciare da quelli al governo, pagati con il sacrificio degli italiani.

boldrini

L’uomo è stato pestato con furia cieca ” per aver “osato” appoggiarsi a una macchina parcheggiata, quella con cui i quattro se ne sono andati dopo il pestaggio, un attimo prima che piombassero le volanti della polizia, lasciando il triestino esanime in una pozza di sangue con varie botte alla testa e al volto.

Dice Giovanni, un amico della vittima: «Gli hanno cucito diversi punti alla testa, gli hanno sistemato il setto nasale, nelle ultime ore è tornato a casa, in vista di un intervento agli occhi che purtroppo dovrà sostenere».



   

 

 

1 Commento per “35enne massacrato da 4 stranieri perchè si è poggiato alla loro auto”

  1. TANTO IN iTALIA VI SONO 842…MILA Avvocati con le famiglie ,,, contro i 48 francesi dico bene quarantotto . e i 52 germanici dico mebe 52-… come possiamo altrimenti mantenere le loro famiglie , in mancanza dei “produttori” di lavoro.!!!
    QUESTA è LA SOCIETA’ ATTUALE !!!
    FAI AGLI ALTRI, QUELLO CHE NON VORRESTI FATTO A TE STESSO.!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -