Shoah: ex contabile 94enne condannato a 4 anni di carcere

L’ex ufficiale delle Ss Oskar Groening, soprannominato il “contabile di Auschwitz”, e’ stato condannato a quattro anni di carcere da un tribunale di Luenunburg, in Germania, per “complicita’ nell’assassinio di 300.000” ebrei che furono mandati nelle camere a gas.

Groening, che si era arruolato volontario nel 1942 per entrare a far parte dell’unità Waffen-SS, i reparti combattenti delle SS e che fu mandato ad Auschwitz nell’estate del 1944, confiscava oggetti di valore e denaro ai prigionieri che arrivavano in treno e spediva il denaro a Berlino.

Groening non ha mai negato il ruolo e all’inizio del processo ha detto di assumersene la responsabilità morale. La procura dovrà ora stabilire se le sue condizioni di salute gli permetteranno di scontare la pena carceraria.

Intanto prosegue il genocidio greco, mentre i responsabili sono tutti ai loro posti e agiscono indisturbati

Grecia: “Il conto della disperazione? Diecimila suicidi in 5 anni”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -