Segnale dei mercati: sfiducia verso i bund tedeschi, asta scoperta

Non accadeva da moltissimi anni. E’ andata tecnicamente ”scoperta” questa mattina l’asta tedesca di Bund, nonostante tassi d’interesse in rialzo ai massimi da ottobre 2014: la Germania ha venduto titoli decennali per 4,0865 miliardi di euro a fronte di una domanda che non ha raggiunto il target massimo di offerta di 5 miliardi fermandosi a quota 4,499 miliardi.

Il rendimento medio e’ salito allo 0,88% (dallo 0,81% dell’asta di giugno) il livello piu’ alto dal primo ottobre scorso. Di fatto, i mercati internazionali hanno mandato un segnale molto preciso: non ci fidiamo dei titoli di stato della Germania.



   

 

 

1 Commento per “Segnale dei mercati: sfiducia verso i bund tedeschi, asta scoperta”

  1. SE NON SI FIDANO DI QUELLI TEDESCHI…FIGURATEVI DI QUELLI ITALIANI…ATTENZIONE PERCHè TRA POCO POTREBBERO PARTIRE VENDITE SUI BTP, OPPURE E’ SOLO DI RIFLESSO ALLA QUESTIONE GRECA SULLA QUALE LA GERMANIA HA CEDUTO QUALCOSA IN FAVORE DEI PIIGS, PARANDO IL CULO A QUEI CIALTRONI DI GRECI…MENTRE SCHAUBLE NE VOLEVA L’USCITA…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -