Bari: ladri di rame in azione, ferrovia per l’aeroporto in tilt

Un chilometro e mezzo di linea ferroviaria danneggiata, pali di sostegno e attrezzature tecnologiche fuori uso, circolazione dei treni compromessa. Hanno provocato non pochi danni i ladri di rame in azione nella notte a Bitonto, sulla linea R1 ed R2, a ridosso della bretella che conduce all’aeroporto di Bari ‘Karol Woytjla’.

Il furto è avvenuto nel tratto che va dalla stazione Lamasinata a Bitonto. I lavori per il ripristino del collegamento sono partiti all’alba, ma secondo i tecnici sarà impossibile riattivare il servizio a pieno regime in giornata. I convogli al momento viaggiano su un solo binario, con ritardi e disagi. La situazione dovrebbe tornare alla normalità da domani mattina.

Le squadre di operai e tecnici lavoreranno tutta la notte per fare in modo che il servizio torni alla normalità, in entrambe le direzioni di marcia.L’ultimo furto che aveva mandato pesantemente in tilt il traffico della Ferrotramviaria si era verificato a dicembre scorso. “La differenza è che questa volta – spiega il direttore generale Massimo Nitti – hanno in realtà trafugato poca roba, circa un centinaio di metri di cavi di rame, rispetto a quello che sembrava volessero fare. Il vero problema è il danno che hanno creato, perché hanno agito su un tratto di millecinquecento metri. Ma purtroppo questo cambia di poco le cose, perché nel tagliare i cavi della linea hanno danneggiato attrezzature di sostegno e anche tecnologiche, mettendo in grave crisi tutto il sistema”. I danni materiali sono pesanti: si parla di diverse centinaia di migliaia di euro.  (LaPresse)



   

 

 

1 Commento per “Bari: ladri di rame in azione, ferrovia per l’aeroporto in tilt”

  1. ma nessuna notizia sui giornali di regime………..

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -