Tornado in Veneto, arrivano gli sciacalli: presi due Rom

tornado-veneto

 

Due persone intente a rubare tra le macerie dell’area veneziana colpita mercoledì dal tornado, che ha causato un morto e una trentina di feriti, sono state arrestate dai carabinieri di Dolo. Si tratta di due trentenni di origine bosniaca residenti a Torino, pregiudicati per numerosi reati contro il patrimonio. I due uomini stati sorpresi dai militari a bordo di un furgone carico di materiale rubato dalle case colpite dalla tragedia.

In particolare, la coppia si stava impossessando di pezzi di grondaie in rame. Un materiale, questo, che fa molta gola ai predoni poiché viene rivenduto sul mercato nero dei metalli.

Tra il materiale rubato, anche una bicicletta, che i due, marito e moglie rom di origine bosniaca, avevano posizionato all’interno di un furgone. Furgone in cui sono state ritrovati materiali e suppellettili trafugati dalle case abbandonate.

I due, entrambi 30enni, sono stati arrestati e portati in camera di sicurezza in caserma in attesa del processo per direttissima con l’accusa di furto aggravato.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -