Tabaccaio aggredito dai nomadi: con un bastone gli rompono naso e polso

 

“Difficile lavorare e vivere a Ponente. Prima il degrado e gli allagamenti, poi i furti alle attività produttive e turistiche, ora un’aggressione in pieno giorno”. Riporta l’episodio il consigliere del Movemento 5 stelle di Cesenatico, Alberto Papperini: “Mercoledì sera alle ore 19 il tabaccaio sul Lungomare Ponente è stato aggredito con un bastone da un soggetto riconducibile al campo nomade installato nelle vicinanze del parco acquatico di Atlantica”.

“Due persone, un uomo e una donna nomadi, ormai da giorni tentano di rubare negli esercizi commerciali del lungomare. Ieri sera sono riusciti nel loro intento all’interno del negozio abbigliamento estivo. Essendo stati scoperti, i due sono scappati verso la spiaggia inseguiti dal gestore del tabacchi vicino e da altri che avevano assistito al furto. La fuga è terminata quando l’uomo ha colpito più volte con il bastone di un ombrellone il gestore del tabacchi, rompendogli il naso e il polso”, racconta il consigliere. Sono state chiamate le forze dell’odine che sono intervenute sul posto.

“Non è più possibile continuare a lavorare e vivere in queste condizioni di insicurezza. Chiedo l’intervento delle forze dell’ordine e dell’Amministrazione comunale per arginare questo fenomeno di degrado a 360 gradi, che sta colpendo il Quartiere di Ponente”, conclude Papperini.

cesenatoday.it



   

 

 

1 Commento per “Tabaccaio aggredito dai nomadi: con un bastone gli rompono naso e polso”

  1. L’italia. al travalico della democrazia : Voluta.? od Incapacità ? di tutti i responsabili alla guida del “timone”.?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -