Pregiudicato romeno minaccia la ex e tenta di dar fuoco alla casa

Anzio: sotto casa della ex in via Taigete con la benzina prova a dargli fuoco

fuocoNon si era rassegnato alla fine della loro relazione perseguitando da tempo la sua ex compagna, fino all’ estremo tentativo di ieri, interrotto dal tempestivo, quanto determinante intervento degli agenti della Polizia di Stato. L’uomo 31enne cittadino romeno, si è presentato a casa della donna, una 38enne italiana, “munito” di accendino e di una tanica, successivamente verificato contenere circa 3 litri di benzina.

MINACCE DI MORTE – L’evento è accaduto nel tardo pomeriggio di sabato in via Taigete, ad Anzio, quando a conclusione di una serie di persistenti telefonate con più minacce di morte nei confronti della donna, l’uomo ha deciso di recarsi presso l’abitazione di quest’ultima. Giunto proprio sull’uscio della porta con accendino a tanica, l’uomo è stato però spinto fuori dalla vittima, la quale è riuscita a “barricarsi” in casa, chiamando poi immediatamente il 113.

FUGA IN AUTO – In pochi minuti è accorsa sul posto la pattuglia del Commissariato di Anzio-Nettuno; gli agenti, rendendosi immediatamente conto della gravità della situazione hanno subito bloccato l’uomo, il quale alla loro vista ha comunque cercato di fuggire a bordo di autovettura. Identificato in un 31enne romeno, già noto alle Forze di Polizia, il 31enne è stato accompagnato negli uffici del Commissariato. Dalle immediate verifiche è emerso che l’auto, su cui l’uomo stava cercando la fuga, era peraltro rubata. Al termine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -