Il pensionato greco piange “ho lavorato duro in Germania per lunghi anni”

Si chiama Giorgos Chatzifotiadis, ha 77 anni ed e’ di Salonicco. E’ lui il pensionato fotografato mentre piange disperato, seduto in terra, davanti a una banca di Salonicco.

 

grecia-pensionato

La sua foto ha fatto il giro del mondo ed e’ diventata una sorta di simbolo della crisi greca.
Chatzifotiadis e’ crollato a terra dopo aver fatto il giro delle banche per ritirare la pensione di sua moglie, o meglio il tetto settimanale di 120 euro che costituisce il limite che e’ consentito di ritirare agli anziani senza bancomat. Il pensionato era gia’ stato in tre banche che gli avevano rifiutato i soldi e di fronte all’ennesimo rifiuto si e’ accasciato a terra, davanti alla sede della quarta banca, sciogliendosi in lacrime.
“Sono crollato – ha poi confessato – perche’ non posso vedere il mio paese in simile sofferenza. Per questo ero cosi’ abbattuto, piu’ che per i miei problemi personali”.

Chatzifotiadis, come molti greci del nord, ha speso lunghi anni in Germania, “dove ho lavorato duro”, prima in una miniera di carbone e poi in una tintoria. E’ proprio dalla Germania cioe’ dal paese che piu’ di ogni altro chiede dure misure di austerita’ per la Grecia che Chatzifotiadis e sua moglie ricevono la pensione.

“Vedo i miei concittadini chiedere l’elemosina per strada per comprare il pane, vedo gente che si suicida – ha raccontato il pensionato dopo essere stato immortalato nella foto – Sono una persona sensibile, non ce la faccio a vedere il mio paese in questa situazione”. Tuttavia Chatzifotiadis non sa neanche se riuscira’ a votare domenica.
Il suo seggio e’ a 80 chilometri da dove abita e “non ho i soldi per andarci, a meno che i miei figli non mi ci accompagnino in macchina”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -