Vicino al liceo c’è un centro di rifugiati, preside vieta le minigonne

minigonna

 

La circolare delle regole destinate a 550 studenti di un liceo di Brandeburgo, in Germania, risale agli inizi di giugno, ma solo ora è stata resa nota ai tabloid berlinesi che, diffondendone il contenuto, hanno dato modo all’opinione pubblica di commentare i consigli che il preside dell’istituto ha elargito ai ragazzi.

Tutte con l’obiettivo di proteggere gli allievi dopo l’arrivo di 100 rifugiati in un centro di accoglienza nei pressi della scuola di Michendorf, il dirigente si è rivolto in particolare alle studentesse della cittadina cui è stato prescritto, ad esempio, di non indossare minigonne troppo corte, di non guardare negli occhi gli immigrati per evitare “gesti e mimica che possano essere mal interpretati” e di non accettare sigarette e bibite dai rifugiati per non incorrere nel contagio di eventuali infezioni.

Molte le voci critiche tra le quali quelle dei socialdemocratici che hanno contestato l’iniziativa per la colpa di non favorire una cultura dell’accoglienza e proprio per rispondere a queste accuse, sulla ‘Berliner Zeitung’ il preside ha dichiarato: “Mi dispiace che le mie dichiarazioni siano state mal interpretate. Noi vogliamo e dobbiamo aiutare queste persone che, in condizioni talvolta spaventose, sono arrivate a Brandeburgo”.

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -