Raccolte 262mila firme per l’uscita dell’Austria dall’UNIONE EUROPEA

austria

 

di Fabio Lugano

Fonti vicine ai promotori parlano di un grande successo del referendum, con 262 mila firme raccolte, pari al 4% dell’elettorato (il 6% dello stesso non poteva firmare in quanto residente all’estero). Inizieranno ora sondaggi ufficiali sulla materia , su cui vi terremo aggiornati. Scarso spazio sui media su questa notizia, che rischia veramente di spezzare la UE.

In un giorno in cui si parla quasi solo di Grecia, vi è una scadenza IMPORTANTISSIMA per l’Unione Europea. Scadeva oggi il termine per la raccolta di 100 mila firme da parte dei promotori del referendum / legge per l’uscita dell’Austria dall’UNIONE EUROPEA.

Se raggiungeranno i 100 mila voti i promotori han già affermato che, fra le due opzioni offerte dalla costituzione austriaca, referendum o legge di iniziativa popolare, sceglieranno la prima opzione.

La causa di questo movimento di uscita dalla UE, molto forte nel paese d’oltralpe, è da ritrovarsi nel timore di vedere le proprie produzioni piegarsi al TTIP ed alle liberalizzazioni selvagge dal vedere praticamente annullato il proprio attuale benessere diffuso e l’attuale posizione di neutralità quasi assoluta del governo di Vienna.

Il movimento non è appoggiato, attualmente, da nessuna forza politica. Presto sapremo se il quorum è stato raggiunto.

scenarieconomici.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -