Referendum Grecia, Borghezio: sosteniamo il NO senza se e senza ma

La Lega Nord è “senza se e senza ma, per un sostegno forte e convinto al ‘NO’ nel referendum greco”. Lo afferma l’europarlamentare Mario Borghezio, aggiungendo in una nota che “la Lega sta da una parte sola, come sempre: dalla parte dei Popoli e non dell’alta finanza mondialista che sta stringendo un cappio al collo del popolo greco”.

“I vincoli di bilancio, l’applicazione pedissequa delle cosiddette ‘riforme’ che sostengono l’euro e che sono state disegnate per esclusivo vantaggio di una parte dell’Europa a discapito dell’altra, hanno già, di fatto, condannato il popolo greco e la Grecia stessa, culla storica, culturale e geografica d’Europa, all’esclusione dall’eurozona”, continua Borghezio.

argomentando che “il dibattito sull’opportunità di questa moneta unica e delle sue regole che si è sviluppato in questi giorni ha fatto emergere, agli occhi dei cittadini europei e, quindi, anche agli italiani, tutta l’incompatibilità di questa governance economica con l’autentica idea di Europa”.

“Presto – conclude il parlamentare leghista – tutti saranno costretti a rinegoziare un nuovo ‘patto fondante’ tra Nazioni libere che, liberamente, sceglieranno di cooperare e di dotarsi di nuovi strumenti comuni”.

A CHI FA PAURA IL REFERENDUM GRECO?

Il vero dato politico che emerge dal negoziato in corso tra UE e Governo greco è la distanza abissale delle istituzioni di Bruxelles dalle necessità della Grecia e del suo popolo; nonostante ormai appaia chiaro che il braccio di ferro di Tsipras, attraverso l’indizione del referendum, sia stato più uno strumento negoziale che una reale volontà di mettere in discussione le politiche del rigore imposte da Bruxelles, abbiamo visto crollare la già debole immagine delle istituzioni comunitarie, piegate – e condizionate – dagli interessi dell’alta finanza bancaria. Ad essi, evidentemente, il referendum greco mette paura…



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -