Rimini: albanesi sorpresi a rubare prendono a sassate il bagnino

Parapiglia sulla sabbia, bagnino preso a sassate dai ladri

Mattinata concitata sulla spiaggia riminese con un bagnino che è stato preso a sassate da due ladri. Il parapiglia è avvenuto nella zona 86A quando i malviventi hanno cercato di rubare una borsa lasciata dai turisti sotto l’ombrellone. Ad accorgersi delle strane manovre dei ladri è stato il bagnino e i due, vistisi scoperti, hanno preferito darsela a gambe per evitare di essere catturati. Il bagnino, tuttavia, ha iniziato ad inseguirli ma i malviventi hanno sradicato un sanpietrino lanciandoglielo addosso e colpendolo ad un braccio.

Nel frattempo, all’86A è arrivata una pattuglia dei carabinieri, oltre a un’ambulanza del 118, con i militari dell’Arma che sono riusciti a catturare uno dei due malviventi. A finire in manette è stato un albanese minorenne: il bagnino è stato medicsto per una leggera ferita. Portato in caserma, alla fine il ladro ha confessato il nome del complice e, nel pomeriggio, i carabinieri lo sono andati a prendere in casa. Nel corso della perquisizione domiciliare, gli inquirenti hano trovato nella casa del ragazzo, anche lui un albanese appena maggiorenne, della refurtiva e sono scattate le manette.

riminitoday.it



   

 

 

1 Commento per “Rimini: albanesi sorpresi a rubare prendono a sassate il bagnino”

  1. a tutti questi piccoli delinquenti bisogna dare il foglio di via come indesiderati, con obbligo di firma in Albania, il governo deve fare delle convenzioni con i paesi di questi, se la legge esiste per gli italiani non vedo come non possa esistere per gli stranieri

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -