Grecia: UE contraria al referendum. Tsipras: non ci serve il premesso di nessuno

UE – Dijsselbloem: “Sono sorpreso molto negativamente dalla decisione dei greci. Hanno apparentemente respinto l’ultima proposta dei creditori e deciso di indire un referendum con una indicazione negativa”, ha affermato il presidente dell’Eurogruppo, Jereon Dijsselbloem sulla decisione del governo greco di tenere un referendum sull’ultima proposta di supporto da parte dell’Ue. “Si tratta di una decisione triste di chiusura” di fronte ad una porta che invece per parte europea restava aperta.

 

tsipras

Tsipras – “In qualità di membro paritario dell’Unione europea, la Grecia non ha bisogno di chiedere permessi a nessuno per lasciare che il popolo greco parli e faccia e sentire la propria voce, ha detto Tsipras al parlamento, promettendo che la sovranità dello Stato e il futuro saranno decisi tramite referendum.

I referendum sono stati utilizzati in tutta Europa come per permettere al popolo di esprimere direttamente la propria volontà e  la Grecia è pienamente nel suo diritto di farlo. ‘La nostra dignità non è un gioco’: la Grecia non e ‘ospite’, non necessita di permessi UE per il referendum. Le condizioni per un nuovo accordo di salvataggio e le riforme proposte da parte dei creditori della Grecia erano un ultimatum e un insulto,  ha detto Tsipras.

“Siamo esausti oltre ogni limite di fare concessioni per arrivare ad un accordo”, ha detto Tsipras. “Forse a qualcuno è sembrato un segnale di debolezza.”

“Il giorno della verità è in arrivo per i creditori, il momento in cui vedranno che la Grecia non si arrende, che la Grecia non è un gioco che si è concluso”, ha detto, concludendo il suo discorso invitando tutti i greci a respingere la “ultimatum “con un” sonoro no.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -