Terrorismo: la Tunisia chiude 80 moschee. Turisti annullano i viaggi

tunisia-attentato

 

Giro di vite del governo tunisino laico contro i centri di predicazione dell’odio religioso. Saranno chiuse 80 moschee – al di fuori del controllo dello Stato – per incitamento alla violenza dopo il massacro di oggi a Sousse, sulla costa, dove un killer di Isis ha massacrato 39 persone, la maggioranza turisti stranieri. Lo ha annunciato il premier Habib Essid.

Intanto molti tour operator europei stanno annullando i viaggi in Tunisia. Quello britannico ‘Thomson Holidays’ ha annunciato di aver cancellato tutti i viaggi in programma la prossima settimana in Tunisia, dopo l’attentato a Sousse, nel golfo di Hammamet.

Tra i 38 morti e i 36 feriti dell’attacco terroristico di ieri ci sono molti cittadini britannici, in vacanza nei due resort presi di mira nell’attacco terroristico rivendicato dall’Isis. Il tour operator, riferisce il Daily Telegraph, ha annunciato di aver avviato l’evacuazione dei turisti con dieci aerei e di aver offerto altre destinazioni, tra cui le Canarie e Capo Verde, per coloro che avevano prenotato le vacanze nel Paese nordafricano. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -