Presidente delle Comunità Islamiche: “I migranti nelle case sfitte degli italiani”

 

Izzedin-Elzir

Una proposta arrogante e sprezzante della proprietà privata. “Siamo in grado di ospitare due milioni di profughi. Una parte delle case sfitte nel nostro Paese può andare ai migranti e una parte agli autoctoni. Secondo alcune stime, le case sfitte nel sud sono 700 mila, e nel Paese oltre tre milioni. Questo significa che gli spazi per accogliere i migranti ci sono: l’ accoglienza fa parte del nostro dna”. Lo ha Izzeddin Elzir, presidente dell’Unione delle Comunità Islamiche d’Italia, intervistato stamattina da Klaus Davi per il programma KlausCondicio su YouTube.

La proposta – “Ci rivolgiamo ai comuni, ai prefetti per rendere disponibili queste case ai migranti ma anche agli italiani ovviamente. Bisogna evitare un clima di razzismo. Queste abitazioni potrebbero accogliere i 2 milioni di profughi che l’Italia è assolutamente in grado di ospitare, visto che Paesi come la Giordania o la Tunisia hanno fatto altrettanto”.

afric3



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -