Allarme caldo, la Coldiretti distribuirà quintali di pesche ai migranti

 

Una staffetta di solidarietà, che mette insieme due i protagonisti di due situazioni vittime di distorsioni del sistema economico mondiale, nonostante il momento di difficoltà del settore.

roma-via-cupa-immigrati

Infatti, per rispondere alle sollecitazioni degli operatori sociali impegnati ad affrontare l’emergenza immigrazione, oggi, sabato 27 giugno, si svolgerà una staffetta della solidarietà organizzata dagli agricoltori di Coldiretti. Questi consegneranno, dalle ore 10.00, quintali di pesche agli extra comunitari sfrattati da ponte Mammolo e trasferiti attualmente al centro policulturale Baobab di via Cupa n.5, nei pressi della stazione Tiburtina.

Con l’arrivo del grande caldo, in effetti, le condizioni di vita nel centro si fanno più difficili e dagli agricoltori della Coldiretti viene un contributo concreto con l’offerta di frutta, in un momento peraltro particolarmente difficile per il settore.

“Le distorsioni del sistema economico mondiale di cui sono vittima i migranti sono le stesse che colpiscono l’agricoltura con speculazioni di mercato e finanziarie che sottopagano il lavoro nei campi in tutti i continenti, come ha denunciato anche Papa Francesco nell’ultima Enciclica Laudato si’ “, ha commentato la Coldiretti.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -