Caricavano bici rubate su un furgone: arrestati tunisini

Bologna – Caricavano bici su un furgone: cittadino li smaschera e chiama il 113

Trovati con biciclette rubate. Due tunisini, rispettivamente di 39 e 52 anni, residenti a Bologna, sono stati arrestati giovedì dagli agenti del Commissariato di Polizia di Lugo per ricettazione in concorso. Tutto ha avuto inizio quando un cittadino ha chiesto l’intervento del 113, riferendo di aver assistito alla cessione di diverse biciclette in strada. In particolare due tunisini le stavano caricando sul portapacchi di un furgone bianco che ne ospitava già altre.

Gli agenti della Volante si portati immediatamente sul posto, riuscendo ad individuare e bloccare il furgone condotto da uno dei due stranieri e rinvenendo otto biciclette sul portapacchi ed una nona all’interno. Accompagnati in Commissariato, i due non volevano o sapevano indicare la provenienza delle bici, spiegando di averle ottenute da persone sconosciute. Il giudice ha convalidato l’arresto, rinviando l’udienza al 17 luglio e disponendo nel contempo il divieto di dimora agli stranieri nella provincia di Ravenna.

ravennatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -